Nicola Caporale  ( Niccolò di Calabria )
  Novelliere, romanziere neo-realista, poeta elegiaco, pittore bozzettista, macchiaiolo e impressionista.
 Home | Dati biografici | Biografia | Libri | Articoli | Recensioni | Quadri | Eventi | Foto personali
 Foto storiche |  La voce dell'autore | E-mail.
Ombre e luci (poesie), Ed. Gabrieli, Roma 1985
Autore Nicola Caporale
 


 


INDICE

7 Per l’aria la luce s’affioca
8 Nell’agreste silenzio vesperale
10 Certo,tu sei più saggio
11 E’ l’ora che mi reca del passato
13 Odo la voce che mi mandi ancora
14 Galleggio nella sera senza metro
15 Seminatemi grano sul sepolcro
16 i vecchi ulivi nello sfondo azzurro
17 Un taccheggiare leggero
19 Se tu più non mi tieni compagnia
20 Galleggiano i pensieri nella sera
21 La gioia che sul mondo l’Aurora
22 Il sol morente le alte case indora
23 Era di questo tempo e la cicala
24 Quando miro i miei colli e le montagne
25 Irraggiungibile spettro
26 Giungeva remota una squilla
27 Noi fummo insieme alla partenza
27 E sembra un sogno. Un mondo
28 Mi sento triste, ma non so perché
28 Il tempo mi rapisce
29 0 zampognari!
30 Ogni rosa si sfoglia lentamente
31 Su l’opaca onda degli anni
32 Si liquefa la luce su la sera
33 Una campana suona
34 Corpo non hanno più le spente cime
35 Silente e quieta la luce
36 Ho tanto bisogno di amore
37 Era la luna, l’ombra era più scura
38 E la saliente sera
38 Chi ode il pianto?
39 0 pietre lise di quel vico santo
40 In questa piccola cella
41 Silenzio, Pigolio sommesso
43 Nelle radici dell’anima, Dio
44 Fiorivano i castagni intorno a noi
45 Com’è quieta la notte
46 Solitudine orrenda, cruda arpia
47 Dolce è sapere che qualcuno a quest’ora
48 Aspetta la pioggia rosa
49 Assetato sono di luce
50 Il sole ora si attarda su le foglie
51 Quando la luna silenziosa stendesi
51 Vedo penso scrivo
52 Non numerare gli anni
53 Dentro mi sento un rivolo di lacrime
54 Ora tu vento senza carne sei
55 Sciabolata di fuoco è il pensiero
56 Pietosa è la morte che ci accoglie
57 Sorella tristezza anche stasera?
58 E’ l’ora che su l’albero si ferma
59 E che vorresti più? Forse la Morte
59 La sera invade lentamente l’aria
60 Come cappello di pesante piombo
61 E’ I ‘ora in cui sopra i lontani monti
62 0 come arido il giorno che si svolge
53 Settembre. Primi brividi aurorali
54 Ora che udite il tordo tra gli ulivi
55 Santo Francesco, ancor li senti i passeri?
56 Ecco qua la mia amante
57 Perchè un’ondata di malinconia
58 A quest’ora gli aranci erano spogli
60 Come boccio la gioia
60 Le briciole cadute al tuo festino
61 1 cavalli del mare
62 Non giunge stasera la luce
63 Quand’odo una chitarra o un mandolino
64 Soletto in un paese senza strade
65 Odora l’aria di estate
66 Vecchio gelsomino
67 Non canto con le regole del gioco
68 La cosa che ti manca
68 Dove concluderai domani il viaggio?
69 Nell’arsa solitudine
69 Bendatemi di buio ch’io non veda
70 0 dolci voci del mio buon paese
71 Felicità, sei povera
72 Alla fiera
72 Nella miseria imparammo
73 Venticinque di marzo e le rondini
74 Sopra invisibili ali
74 Una carezza di amore

Finito di stampare giugno 83 ROMA GRAFICON, via del Gelsomino, 102
per conto dell’EDITORE GABRIELI